#eataly e le lucciole di pasolini

#eataly è il modo in cui la cultura dominante pretende che debba essere la tradizione popolare italiana per poterla considerare accettabile;

in realtà dentro i ristoranti #eataly la nostra cultura è esposta come i fenomeni da baraccone nei circhi itineranti della londra vittoriana, immersa nel plastico formalismo anglo-sassone che ne è la gabbia, mentre farinetti è il mercante che ci propina lo spettacolo;

in ambiente Continua a leggere

non siamo sudditi: anche io avrei fischiato ciampi

bisogna diffidare dello sdegno dell’opinione pubblica per i fischi durante il minuto di silenzio per la scomparsa del presidente emerito della repubblica carlo azeglio ciampi: il rispetto istituzionale che si invoca è in realtà la pretesa di riverenza che il suddito sottomesso deve al sovrano eletto per diritto divino Continua a leggere

produrre consumatori, il neoliberismo si inventa il #fertilityday

sappiamo che il pianeta è sovrappopolato, sappiamo che una buona percentuale del pianeta vive sotto la soglia relativa di povertà, sappiamo che in italia la disoccupazione giovanile e il precariato sono da allarme sociale e che le periferie sono sovraffollate e degradate, ma allora a che serve il #fertilityday?

urge una spiegazione più articolata del solito; alcune settimane addietro alcuni analisti (cioè economisti) hanno stimato che, visto il basso tasso di natalità, nel 2050 la popolazione italiana si sarà ridotta in modo tale da non poter supportare la ‘crescita’ necessaria al mantenimento dell’attuale standard economico (oltre che per pagare le pensioni in una cittadinanza che avrà una età media ancor più alta) Continua a leggere

il medioevo del ventunesimo secolo

scrive étienne gilson: “molti celebrano la natura, ma nessuno pensa di osservarla. […] per un pensatore di quest’epoca conoscere e spiegare una cosa consiste sempre nel mostrare che essa non è ciò che appare, Continua a leggere

versetti 1 – progressists ante litteram

11(10) E quando si dice loro: “Non corrompete la Terra”, dicono: “Noi siamo dei riformatori”. 12(11) No, sono loro i corruttori, e non se ne avvedono. 13(12) E quando si dice loro: “Credete come hanno creduto gli uomini”, dicono: “Dovremmo credere come hanno creduto gli stolti?”. Certo gli stolti sono loro, ma non lo sanno.

2a Sûra âlBaqara (La giovenca) (Medina, 1° muharram, 16 luglio 622)

in risposta a chiara saraceno: è lecita la compravendita del corpo umano?

“bisogna tenere separata l’adozione dei bambini da parte di coppie dello stesso sesso dalla gestazione per altri, perché quest’ultima è una questione che riguarda le coppie omosessuali come quelle eterosessuali e va trattata separatamente […]” dice chiara saraceno in una intervista rilasciata a ‘il manifesto’ (Chiara Saraceno: «Discutiamo di Gpa, ma niente proibizioni») in cui sottolinea Continua a leggere

utero in affitto reazionario consolidamento del potere dominante

il presupposto dell’utero in affitto o maternità surrogata è il sussistere di enormi disparità economiche che permettano a un soggetto A dotato di consistente ricchezza di poter trovare sul mercato un soggetto B che in cambio di un corrispettivo sia disposto ad affrontare una gravidanza, con tutti i rischi del caso, e separarsi del frutto di tale esperienza a prescindere dal tipo di insondabile legame Continua a leggere

contro l’ideologia e a favore del museo lombroso

oltre a non riconoscere alcuna spontaneità all’umanità, la persona ideologizzata pensa che ‘gli altri’ siano deboli marionette inermi alla mercé degli eventi. casca a pennello la protesta che si è levata contro il museo lombroso di torino, con tanto di movimento che ne chiede la chiusura. la premessa banale per una simile iniziativa è il non riconoscere ai visitatori alcuna capacità di storicizzazione di ciò che si trovano davanti agli occhi; c’è una seconda prospettiva Continua a leggere

spontaneità oscurata

il tema è: esiste la spontaneità? il potere ideologizzato non riconosce alcuna spontaneità all’organizzazione sociale, così percepisce ogni retaggio come ‘cultura’, quindi imposto in modo arbitrario da chi ha esercitato il potere nella storia. è per questo che ogni tradizione Continua a leggere